ANELLO DI CA’ DEL VENTO

Escursione naturalistica

L’escursione si articola lungo alcuni sentieri dell’Anello di Cà del Vento nel comune di Borzano di Albinea (RE).

Localizzato nella fascia d’incontro tra la collina e la pianura reggiana, il percorso si snoda tra gli affioramenti gessosi del Messiniano, depositatosi a causa della chiusura dello Stretto di Gibilterra circa 5 milioni di anni fa, e il paesaggio carsico di grotte, inghiottitoi e doline di questa porzione del basso Appennino. Il gesso e i calanchi argillosi donano al territorio un aspetto aspro e molto diversificato, passando da zone ricoperte di arbusti a boschi di querce intervallate da numerose radure.

Proprio in queste radure è facile vedere, al mattino o verso il tramonto, i numerosi ungulati come caprioli e daini e nelle grotte carsiche alcuni abitanti ipogei come due specie di pipistrello. Da alcuni anni in zona si attesta anche il ritorno del Lupo appenninico, e lungo l’anello ci si può imbattere nelle tracce del suo passaggio.

L’itinerario si compone di una parte escursionistica per capire i diversi ambienti e gli animali che li frequentano, passando per il castello di Borzano e la Tana della Mussina, una grotta carsica. Durante l’escursione si faranno degli appostamenti in punti favorevoli in attesa del passaggio della fauna locale.

PER PARTECIPARE:

Prenotazioni entro le ore 20.00 di venerdì 18 giugno

marik.guidaescursionistica@gmail.com

349 8280274

EQUIPAGGIAMENTO OBBLIGATORIO:

  • Scarponi da trekking con suola tipo «vibram»
  • Borraccia d’acqua piena da almeno 1 litro, meglio 1.5 litri
  • Giacca a vento impermeabile/antipioggia
  • zaino con snack
  • Capo caldo di scorta per gli appostamenti in natura
  • Crema solare, occhiali da sole e cappello
  • Lampada frontale o torcia
  • Mascherine e gel disinfettante
  • Consigliato un binocolo o teleobbiettivo

Alla guida è permesso di escludere i partecipanti all’escursione se al momento della registrazione, o prima della partenza, non siano muniti dell’equipaggiamento obbligatorio o in condizioni psico-fisiche adeguate, o se durante l’escursione non dovessero rispettare le regole alla partecipazione. In caso di maltempo o di cambio zona covid l’escursione sarà rimandata.

Per chi volesse attendere il tramonto può farlo rimanendo all’ultimo stop naturalistico a 20 minuti dal punto di ritrovo e tornare in propria autonomia.

Pubblicato da Marik Escursioni Naturalistiche

Guida Escursionistica Ambientale GAE, fotografo naturalista.